Come Diventare Cancelliere Giudiziario


Lavorare come cancelliere giudiziario significa svolgere una professione di rilievo, sia dal punto di vista amministrativo che giudiziario.
Svolge mansioni molto delicate quali curare la documentazione necessaria a svolgere un processo; si preoccupa della certificazione e della verbalizzazione degli atti, oltre ad inviare tutte le comunicazioni necessarie. Si preoccupa inoltre di rilasciare le copie conformi e gli estratti autentici. Questa figura professionale lavora a stretto contatto con il Magistrato e gestisce la preparazione e l’invio delle notifiche.

Il Cancelliere Giudiziario provvede poi alla pubblicazione e comunicazione delle sentenze, esegue dunque compiti di supporto diretto del giudice e l’esecuzione degli atti che la legge gli attribuisce direttamente.

Un Cancelliere ha ottime conoscenze in materia di diritto e di ordinamento giudiziario, oltre che di informatica ed archivistica.

Si tratta di un funzionario ausiliario del giudice che si occupa di:

rilasciare eventuali copie e estratti autentici dei documenti prodotti;
iscrive la causa a ruolo
forma inoltre i fascicoli di ufficio e si occupa di conservare i fascicoli di parte nei processi, ponendo molta attenzione alla documentazione;
si preoccupa di pubblicare la sentenza e di comunicare e notificare i provvedimento del giudice oltre che pubblicare la sentenza.

Per lavorare come cancelliere giudiziario è necessario superare un concorso pubblico per il quale occorre la laurea in giurisprudenza o scienze politiche. Ci sono ovviamente vari profili a cui è possibile accedere. Per la dirigenza è necessario essere in possesso di una laurea specialistica. Per dettagli sulla procedura è possibile vedere questa guida sul cancelliere giudiziario su questo blog.

Una figura di grande responsabilità quella del cancelliere giudiziario, sbocco professionale ideale per chi si laurea in giurisprudenza.

Comment!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *